lunedì 25 marzo 2013

L' associazione Jambo Gabri di Trieste

       Venerdì 5 aprile, Teatro Miela – Trieste

concerto live
Aggiungi didascalia

by Angela Mingoni

Trieste è per i ragazzi, a differenza di altri, crede in loro. La città è piena di persone, di idee, di sensazioni, di vibrazioni che devono essere espresse; a questo ci pensa Jambo Gabri.

L’associazione nasce dall’idea di un padre e di una madre. Dall’amore per quel figlio scomparso a soli 18 anni in un tragico incidente.

Il dolore trasformato in lavoro, per mantenere ancora più vive le sensazioni e i ricordi già marchiati nei cuori.

Nasce dal desiderio di trasmettere ai giovani la passione che Gabriele Manfioletti aveva per la musica e attraverso le proprie iniziative, fa si che continui ad essere presente.

Essa si propone di promuovere attività ed interessi musicali ed in particolare realizzare un desiderio di Gabriele: creare una spazio che possa essere utilizzato dai giovani per poter esprimere le loro capacità artistiche.

Sala prove, sale di incisione e produzione di dischi indipendenti, sono i fattori vincenti. L’associazione inoltre, organizza eventi rivolti a tutti, momenti di aggregazione ma anche di spettacolo.

Il 5 Aprile, infatti, è prevista una grande festa: un vero e proprio concerto, che avrà luogo presso il Teatro Miela di Trieste. Si tratta di un doppio evento che si protrae attraverso le ore; dal primo pomeriggio, alla sera inoltrata, per dare spazio alle giovani band emergenti.


Segui l' evento su 


teatro mela - trieste

Uno, due, tre, quattro...e cinque. Cinque come la data del mese, cinque come il numero a cui l'annuale concerto dedicato a Gabriele Manfioletti, il CxG, è arrivato.
In ricordo del chitarrista, amico, sportivo - e molto altro ancora - al teatro Miela si terrà, in data 5 aprile 2013, il concerto-evento organizzato dall'Associazione Musicale Jambo Gabri, che invita tutti i concittadini a vivere questa esperienza assieme e liberamente.

Le danze si apriranno alle ore 16 con i musicisti emergenti della scena giovanile. Dapprima, saliranno sul palco I BRUCHI, seguiti a ruota da SHADE, LEVISIT, SCREWDRIVERS, RAW RADIATIONS, SLENDER, CHERRY CAROLINE, QUARTO VUOTO, IRENE BRIGITTE. A conclusione della prima carrellata, l'esibizione del poliedrico MATTEO DELLA SCHIAVA, accompagnato da Marco Fumis, alle percussioni, e Riccardo Alessi, al basso. Come consuetudine, a coniugare le esibizioni pomeridiane con quelle serali e a traghettarci verso la seconda parte del concerto, ci sarà la Performance del ‘circolo di Jambo Gabri, un connubio tra arte e musica che ospiterà la performer Nina Alexopoulou e il pianista Kiriakos Spirou, esplorando attraverso improvvisazione e creatività, discipline diverse.

Alle 21, i primi artisti ad esibirsi nella fase serale saranno i T S O, trio formato dai “confratelli” Tobia Milani, Marco e Andrea Abbrescia, giovani discepoli dei “quattro doveri esserici” di Gurdjieff e visionari musicisti in rotta con il sentimento quotidiano moderno. Subito dopo diromperà sul palco del Miela il rap di SANDRO SU' & DJ COLOR, proponendo tematiche non comuni di denuncia sociale e suoni innovativi rispetto al genere musicale di riferimento nella scena italiana. Finale riservato agli emergenti astri nascenti BUSY FAMILY e al loro variegato rock-pop, melodico e colto, che spazia dall'amore per Bob Dylan e i Beatles alla poetica dei Wilco e di Badly Drawn Boy, riservando uno sguardo al passato senza perdere di vista il sound dei nostri tempi.

Inoltre alla giornata sarà presente il centro di informazione europea Europe Direct del Comune di Trieste con il progetto “InForma SVE/FVG Tour”. Tale progetto vanta il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e ha come obiettivo informare e formare i giovani sulle diverse opportunità di mobilità giovanile, in particolare il Servizio Volontario Europeo, incoraggiandone l’avvicinamento e la partecipazione attiva. (www.retecivica.trieste.it/eud).
                                             by Angela Mingoni

contatti: info.jambogabri@gmail.com 



Nessun commento:

Posta un commento